L'editoriale del direttore Elio Pariota:"Economie virtuali crescono"

Chi l’ha detto che la tecnologia ci farà diventare un popolo di ciccioni, pigri e poco inclini al movimento fisico? Una app da scaricare sui nostri telefonini - denominata Sweatcoin - promette miracoli e sta spopolando sul web. Pare che più si cammini più si guadagni. Uno sweatcoin ogni mille passi e il gioco è fatto; se ne possono accumulare un bel po’ e spenderli in Rete all’interno di un sistema chiuso acquistando - che so - gadget, scarpe da ginnastica, televisori, e chi più ne ha più ne metta. Non si tratta di monete virtuali del tipo “bitcoin” e non vi è nulla di convertibile in valuta reale (euro, dollari, sterline, eccetera). Vi è solo un contapassi che ci gratifica delle nostre sudate assegnandoci dei crediti. Insomma, piccole economie virtuali crescono all’insegna di uno stile di vita più sano. Mettiamoci in moto allora. Certo, non diventeremo ricchi camminando, ma almeno ci consolerà la speranza che la nostra forma fisica non peggiori. Vi pare poco?

Commenti

  • Foto di Gianluca Gallina

    Gianluca Gallina dice:

    La tecnologia, è il futuro.C'è chi l'ha capito, e sta compiendo passi da gigante.C'è chi non l'ha capito, e sta compiendo passi da lumaca.La tecnologia, ci sta facendo compiere dei salti evolutivi importanti; sta a noi cavalcarli. Saluti Direttore.

    10 Nov 2018 10:27
  • Foto di carmine piscopo

    carmine piscopo dice:

    Risposta alla nota del Direttore Elio Pariota “Economie virtuali crescono” Immagine. Smarphone in azione. Caro Direttore, i dispositivi che rendono più attraenti e gratificanti le tecniche economiche e finanziarie appartengono all’astuzia di ogni neocapitalismo che viola ogni norma protezionistica dell’intrusività personale. Sappiamo ormai a memoria che il capitalismo universale non esprime una corretta antropologia, ma tende ad elidere ogni weltanschauung che non sia correlata fortemente con lo “sterco del diavolo”. Una soda paideia ci indicherebbe in quale modo possiamo diventare ricchi in cultura ed in spirito.

    10 Nov 2018 19:18
  • Foto di Mario Palmiero

    Mario Palmiero dice:

    Caro Direttore, a me sembra una cosa interessante. Sicuramente come sostiene il Prof. Piscopo siamo davanti ad un tentativo di "nobilitare" per così dire una tecnica di attrattiva economica che sicuramente sfocerà in una finalità commerciale ma - a parte il fatto che non c'è nulla di illegale in tutto ciò - almeno questa volta la fantasia degli uomini del marketing ha attinto ad un qualcosa che muove da un presupposto positivo: incentivare l'attività fisica. Personalmente l'ho già installata; parrebbe che se si riescono a raggiungere i 20.000 sweatcoin, nel negozio virtuale dell'app si potrà acquistare uno degli ultimi modelli di iPhone. Oddìo, è anche vero che uno sweatcoin equivale a 1.000 passi e che quindi stiamo parlando di... 20.000.000 di passi? Si, 20.000.000. Vabbè, ma alla peggio in caso di fallimento avrò perso sì un 'iphone, ma anche qualche chilo! E adesso scusatemi ma vado a fare due passi...

    11 Nov 2018 16:21

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *