A Berlino dal 3 al 5 dicembre la 20^ edizione della conferenza mondiale dell’eLearning

ONLINE EDUCA BERLIN (OEB) è la conferenza mondiale dell’eLearning dedicata all’apprendimento/ insegnamento supportati da tecnologie, indirizzato alle università, imprese, PA e scuola.  OEB è stata all'avanguardia dell’eLearning per due decenni, noi l’abbiamo seguita fin dagli esordi diventando poi media partner dell’iniziativa. Il programma di quest’anno presenta oltre 300 relatori, provenienti da tutti i paesi del mondo, che intervengono in piùdi 60 sessioni. Al suo interno una formidabile proposta di interventi da parte di esperti di grido, come il fondatore della Fondazione Gapminder, il professor Hans Rosling (Svezia); il guru dell’e-learning Howard Rheingold (USA); il Global Chief Learning Officer della McKinsey, Nick van Dam (Paesi Bassi); il futurologo Mark Stevenson (Regno Unito) e il commentatore di e-learning Stephen Downes (Canada). Sessioni parallele approfondiranno le tendenze attuali e future del settore, esplorando temi come:
  • l'intersezione tra social-media e apprendimento (dentro e fuori la classe);
  • se i programmi di e-learning per i dipendenti fanno davvero aumentare il business e migliorare la capacitàdi ritenzione del personale;
  • che cosa significa per la società la radicale democratizzazione della tecnologia.
Al suo debutto nel 2014 èSpotlight, una sezione dedicata a relatori esperti e ospiti speciali, per fare il punto su elementi chiave: tra essi l' esperta di reti di conoscenza Julia Hobsbawm e membri del Berlin Singularity, un gruppo formato per condividere e discutere i temi futuri della tecnologia e per promuovere idee di philanthrotech. I loro interventi getteranno nuova luce su l'interrelazione tra le persone, la tecnologia e l'apprendimento in una gamma di formati interattivi. Quest'anno il dibattito di OEB daràil bentornato al relatore principale del 2013, il Viktor Mayer-Schönberger, dell'Internet Institute dell'Universitàdi Oxford, professore carismatico della governance e regolamentazione di Internet, a fianco di altri tre appassionati oratori, per risolvere un problema fondamentale per il settore dell’analisi dell’istruzione a partire dal data-mining, cioèdel tentativo di trarre analisi qualitative da studi di quantità. Il dibattito partiràdalla mozione:”La casa ritiene che i dati stiano corrompendo l’educazione”. Durante le sessioni speciali di Video EDUCA e i workshop, i partecipanti potranno imparare tutto su perchée come utilizzare il video per l'apprendimento, mentre le sessioni di Business Educa metteranno a fuoco i processi di apprendimento/insegnamento sul posto di lavoro. Saranno a disposizione per ispirare il pubblico e suscitare dibattiti pedagogici intersettoriali i migliori professionisti di Adidas Group, IBM, Correos, Deutsche Telekom, Pandora e SimCorp, nonchéguru del settore come Charles Jennings, Craig Weiss e Jay Cross. Inoltre, la conferenza offrirà anche una serie di laboratori opzionali, forum e seminari, guidati il 3 dicembre da professionisti di fama. Seguiremo OEB2014 con un nostro cronista e vi daremo conto delle cose piùinteressanti anche tramite il web-magazine iGeL Il Giornale dell’eLearning.

Commenti

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *